Chirurgia Plastica Mini Invasiva a Milano
Dieci cose da sapere sul lipedema

Chirurgia Plastica Mini Invasiva a Milano

Dieci cose da sapere sul lipedema

Contro i luoghi comuni e il sentito dire, dieci cose che dovresti sapere sul lipedema
senti cosa dicono dei nostri Chirurghi Plastici i pazienti:
Dentista d'eccellenza in centro a Milano
‟Chirurgo di bravura eccezionale, che visita in uno studio peraltro molto bello. Addominoplastica eseguita in anestesia locale, zero dolore anche nel post operatorio. Grazie ancora, Dottore!"
Marta Anna
Dentista d'eccellenza in centro a Milano
‟Già dopo soli tre incontri si sono fatti vedere i primi risultati positivi. Non vi dico che soddisfazione!"
Gloria
Dentista d'eccellenza in centro a Milano
‟Posso dire essere essere uno studio composto da validissimi professionisti. Li consiglio con estrema convinzione."
Serena
Immagini di interventi medici odontoiatrici
ATTENZIONE
La pagina che stai per leggere può contenere immagini mediche e diagnostiche di patologie e terapie, che potrebbero essere non adatte ad un pubblico particolarmente sensibile.
Contenuto non generato da un'AI
NOTA BENE
Il contenuto di questa pagina NON È stato generato da un software di Intelligenza Artificiale generativa.
Tutte le informazioni sanitarie che stai per leggere sono state scritte da informatori sanitari professionisti, e revisionate da Medici regolarmente abilitati alla professione.
Chirurgo Plastico in Centro a Milano
Siamo qui per farti bellissima.
Contattaci ora,
e ti richiameremo:

Questo modulo è sicuro e protetto da Google ReCAPTCHA
Sommario della paginaSommario della pagina [NASCONDI]
Condividi questa pagina

Chirurgo Plastico in Centro a Milano

il lipedema (da ‘lipidi’, grassi, ed ‘edema’, gonfiore) è una patologia di origine presumibilmente genetica, che affligge esclusivamente le donne.

si manifesta come un accumulo dismorfico e disomogeneo di grasso, localizzato solo in alcune zone del corpo:

  • Glutei;
  • Zona trocanterica e peri-troncaterica;
  • Cosce;
  • Gambe;
  • Braccia

oltre a queste zone, altre parti del corpo non sono afflitte dall’ipertrofico del grasso del lipedema.

Vuoi contattare rapidamente i nostri Chirurghi Plastici?
Lasciaci il tuo numero e ti richiameremo subito!

in Italia, la patologia del lipedema è poco conosciuta e poco considerata, anche dallo stesso personale medico e sanitario.

leggi questa pagina scritta dalla Dott.ssa Luisella Troyer, Chirurgo Vascolare, che può darti dieci importanti cose da sapere sul lipedema.

1 - Il lipedema non è obesità

il lipedema è del tutto scollegato dalla condizione di obesità, cioè l’aumento patologico e generalizzato di peso, causato principalmente da dieta errata e poca attività fisica.

a differenza dell’obesità, o anche del sovrappeso, il lipedema si manifesta invece in pazienti solitamente normoconformate, aggredendo esclusivi settori del corpo (glutei, cosce, fianchi, gambe ed anche braccia).

questo rende la patologia del lipedema unica, e chiaramente riconoscibile ad un Medico esperto: il corpo della donna non appare ingrossato nel volume in maniera omogenea (come, solitamente, è in caso di obesità), ma visivamente ‘spezzato in due’, con la parte degli arti inferiori totalmente dismorfica rispetto alla parte dalla vita in sù.

mentre l’obesità è causata sovente da problemi alimentari e comportamentali, il lipedema è invece una patologia molto probabilmente genetica, che la donna quindi subisce passivamente, a prescindere dalla sua dieta o attività fisica.

va detto che, comunque, il lipedema non esenta dal rischio di obesità: le due patologie possono comunque coesistere, rendendo la diagnosi spesso poco agevole e peggiorando la sintomatologia per la paziente.

2 - Il lipedema colpisce esclusivamente le donne

il lipedema è una patologia che affligge esclusivamente il sesso femminile.

il motivo di ciò non è ancora chiaro, ma la componente genetica che ‘attiva’ la sintomatologia dovrebbe essere influenzata dagli ormoni femminili, probabilmente il progesterone (o comunque gli estrogeni della donna).

a supporto di questa tesi c’è l’evidenza scientifica che la patologia colpisce quasi esclusivamente le ragazze e le donne solo a partire dalla pubertà in poi (quindi, durante o dopo lo sviluppo sessuale).

sono molto pochi i casi di sviluppo della patologia già in età pediatrica, e quando ciò succede è sempre supposta un’anomalia dello sviluppo ormonale della bambina.

3 - Il lipedema è un accumulo di grasso dismorfico e imprevedibile

il lipedema ha la caratteristica di essere un accumulo di grasso dismorfico, ovverosia un’anomala alterazione delle normali forme del corpo.

vi sono cinque tipi attualmente noti di lipedema, che colpiscono zone differenti:

  • Lipedema di I tipo, che colpisce glutei, zona trocanterica e zona peri-trocanterica;
  • Lipedema di II tipo, che colpisce glutei, zona troncatrice, zona peri-trocanterica e cosce;
  • Lipedema di III tipo, che colpisce glutei, zona trocanterica, zona peri-troncaterica e gamba;
  • Lipedema di IV tipo, che affligge le braccia;
  • Lipedema di V tipo, che affligge solo le gambe

tutte le altre zone del corpo, comprese mani e piedi, non sono colpite dal lipedema, e rimangono normoconformate.

la tipologia esatta di lipedema che può affliggere una donna non è prevedibile a priori, così come la sua evoluzione: dal momento della sua comparsa, solitamente durante o dopo la pubertà, il lipedema cresce in volume e si stabilizza nella tipologia, ma quando questo avviene non è pronosticabile.

una volta che la sintomatologia si è stabilizzata nella tipologia, comunque, i dati scinetifici a nostra disposizione ci indicano che tale condizione localizzata rimarrà per tutta la vita.

ci potrà sempre essere, però, una degenerazione del grado di severità, poiché il volume totale dell’accumulo adiposo del lipedema potrà peggiorare, anche in correlazione con dieta e stile di vita della paziente.

diete ricche di grassi saturi e con stili di vita sedentari, ovviamente, possono far aumentare il volume dei trigliceridi degli adipociti del lipedema, peggiorandone quindi il grado e rendendo poi estremamente difficile una loro riduzione di volume, per la nota difficoltà che queste cellule particolari hanno nel recepire il meccanismo della chetosi.

4 - Il lipedema non dipende da te

il lipedema non è una patologia che dipende da un tuo comportamento alimentare sbagliato, o la tua poca attività fisica.

sebbene dieta corretta e movimento siano imprescindibili per ogni essere umano, il lipedema è dipeso dal tuo DNA.

è una predisposizione genetica, che può colpire anche donne sportive e che seguono una dieta ferrea, quindi non devi colpevolizzarti per avere delle forme del corpo che non hai deciso te, e su cui hai pochi (o nulli) strumenti per intervenire.

piuttosto, una dieta corretta e una giusta attività fisica possono comunque contenere il volume totale del lipedema, evitando che gli adipociti ‘impazziti’ che lo compongono possano aumentare di dimensione, aumentando quindi il grado di severità della patologia.

5 - Non ci sono cure per il lipedema, ma solo trattamenti sintomatici

allo stato attuale della Medicina, non esiste una cura per il lipedema.

va ricordato che per ‘cura’, in Medicina, si intende un trattamento o una serie di trattamenti che portano alla remissione totale di tutti i sintomi, eradicando quindi la causa principale degli stessi.

purtroppo, la ricerca sul lipedema è ancora molto lontana non solo dal definire una cura, ma anche nel definire l’esatta eziologia e un protocollo di diagnosi comune.

questo però non vuol dire che non si possa fare nulla per migliorare la qualità di vita delle pazienti.

attualmente, vista l’essenziale insensibilità degli adipociti del lipedema a diete ed attività fisica, i trattamenti disponibili mirano a ridurre il volume del pannicolo adiposo per mezzo della liposuzione o, nei casi lievi, con l’uso degli ultrasuoni di cavitazione.

la terapia dietetica è spesso associata a questi trattamenti non tanto per ridurre il volume dei trigliceridi degli adipociti del lipedema, ma per impedire agli stessi di divenire più grossi e, contestualmente, tenere sotto controllo il peso generale.

6 - Il lipedema non è un’infiammazione

in Medicina, per ‘infiammazione’ s’intende una flogosi dei tessuti, che comporta un danneggiamento reversibile degli stessi.

con annesso maggiore afflusso di sangue, edema, dolore, aumento di temperatura, ecc.

gli adipociti del lipedema non sono ‘infiammati’, ma sono semplicemente diversi a livello genetico.

aumentano di volume in maniera spesso incontrollata, accumulando riserva di trigliceridi, e lo fanno solo in punti specifici del corpo.

la scienza attuale non è ancora in grado di spiegare il perché di tutto questo, si sa solo che succede, per un comando genetico ancora oscuro.

il dolore che spesso molte pazienti lamentano nella zona del lipedema, che sovente si manifesta al tatto o alla palpazione, altro non è che l’iper-pressione del pannicolo adiposo sulla terminazione nervosa superficiale.

anche l’insorgenza di lividi, capillari e teleangectasie è dovuta alla pressione abnorme del grasso localizzato, che congestiona e danneggia il microcircolo superficiale.

nei casi gravi di lipedema, la pressione del grasso è talmente grande da congestionare i vasi linfatici, causando una stasi linfatica e la formazione dunque di un lipo-linfedema.

tutti problemi meccanici, dunque, e non infiammatori, dati semplicemente da cellule di grasso geneticamente differenti, che aumentano di volume in maniera sovente incontrollata.

7 - L’attività in acqua ti fa bene

l’attività fisica, per le pazienti con un lipedema (specie se di grado alto) è spesso un problema.

l’eccesso di adipe localizzato agli arti inferiori spesso rende difficili i movimenti, e il peso delle gambe causa sovente affaticamento precoce, rendendo difficoltosa l’attività sportiva e fisica in generale.

questi problemi possono essere aggirati ricorrendo all’attività in acqua, nuoto, AcquaGym o AcquaBike secondo le preferenze.

anche il semplice nuotare e muoversi per stare a galla hanno un effetto benefico sulla sintomatologia, poiché l’acqua effettua un massaggio naturale e delicato, simile ad un linfodrenaggio.

ovviamente, i benefici dell’attività in acqua per il lipedema sono solo palliativi, ma aiutano la paziente a ridurre la sintomatologia dolorosa.

in più, come ogni altra attività fisica, il movimento aerobico è benefico per il metabolismo, ed aiuta a non aumentare eccessivamente di peso, tenendo quindi ‘sotto controllo’ gli adipociti del lipedema.

8 - Bendaggi, creme e massaggi sono inutili contro il lipedema

il lipedema è composto da adipociti geneticamente differenti da quelli del resto del corpo, ma che comunque mantengono le proprietà base delle cellule di grasso.

il loro volume totale è dunque composto principalmente da trigliceridi, ossia una riserva energetica che il corpo umano può sfruttare, grazie al meccanismo della chetosi, per produrre corpi chetonici e, di rimando, energia.

gli adipociti sono dunque cellule di grasso solide, in cui il liquido cellulare (il citosol) è una percentuale molto bassa del volume totale della cellula.

uniti assieme, tutti gli adipociti formano un tessuto elastico ma solido, cioè il pannicolo adiposo.

questo tessuto è incomprimibile, come del resto qualsiasi altro tessuto solido.

quindi massaggi cosiddetti ‘drenanti’ o bendaggi non hanno nessun tipo di effetto sugli adipociti, e quindi sul lipedema, essendo sostanzialmente inutili.

l’effetto benefico spesso riportato dalle pazienti subito dopo un trattamento di massaggio o bendaggio, è solo palliativo e temporaneo.

è sostanzialmente dipeso dal drenaggio non degli adipociti, ma del liquido interstiziale (la linfa) che è normalmente presente in tutti i nostri tessuti.

la linfa viene naturalmente drenata dai vasi linfatici in maniera automatica, ma il massaggio o la compressione verso l’alto può aumentare (momentaneamente) questo processo, eseguendo quindi una specie di ‘boost’ che, però, non ha effetto sulle cellule di grasso.

datosi che la linfa, essendo un liquido principalmente proteico, concorre al volume del corpo, il suo drenaggio produce un’apparente e momentanea riduzione di tale volume, alleviando temporaneamente la sintomatologia.

ma è solo un palliativo: un essere umano adulto produce circa 2,5 litri di linfa ogni giorno, quindi in poco tempo essa si riforma, vanificando dunque il trattamento.

le creme spesso vendute come ‘drenanti’ in realtà neppure fanno quello che promettono: una crema estetica, da sola, non può penetrare l’impermeabile epidermide, e non può dunque raggiungere l’ipoderma e il pannicolo adiposo sottocutaneo.

l’effetto ‘drenante’ non è dato dalla crema in sé, ma dal massaggio che la paziente effettua spalmandola, che stimola l’azione (come detto prima, comunque automatica) dei vasi linfatici.

9 - La liposuzione per il lipedema è spesso un percorso lungo e impegnativo

la liposuzione LRS per il lipedema è differente da una semplice liposuzione estetica.

il suo scopo principale è ridurre il pannicolo adiposo per dare sollievo alla paziente, diminuendo quindi la sintomatologia.

anche se molto avanzata, la liposuzione moderna ha comunque dei limiti operativi, pensati per garantire la sicurezza della paziente durante l’operazione.

difatti, sebbene in grado di asportare molti litri di grasso in una singola seduta, vi sono dei limiti a ciò, oltre i quali il Chirurgo non può andare.

questi limiti sono considerati ‘di sicurezza’ per impedire un collasso cardiopolmonare della paziente causato dalla perdita rapida di molto tessuto.

spesso, però, il lipedema è un accumulo molto voluminoso, che si estende su aree del corpo molto ampie.

questo vuol dire che il Chirurgo deve procedere con un protocollo differente rispetto allo standard estetico, provvedendo ad una serie di interventi, dilazionati nel tempo, localizzati e selettivi.

come ogni intervento chirurgico, c’è dunque bisogno di un periodo di guarigione, che solitamente va dai 3 ai 6 mesi.

durante questo periodo, la paziente deve proseguire con una dieta specifica, deve indossare la giusta calza compressiva e deve eseguire i trattamenti medici di rifinitura (Radiofrequenza Medica e Cavitazione Medica, di solito) con costanza.

questo percorso può dunque essere molto lungo, a seconda del caso clinico e del numero totale di interventi, e richiede impegno e frequenti controlli.

la paziente che decide di iniziarlo, dunque, deve essere motivata e decisa, avvalendosi anche (eventualmente) del giusto supporto psicologico.

10 - La Medicina e la Chirurgia possono aiutarti, ma devi accettarti

il lipedema non è ‘solo’ una condizione patologica: è una parte del tuo DNA, e quindi sei te.

questo vuol dire che i trattamenti medici e chirurgici possono aiutarti moltissimo, soprattutto nel ridurre la sintomatologia dolorosa (e anche aiutarti esteticamente), ma per vivere con una buona qualità di vita, dovrai anche accettare la tua condizione.

questo potrebbe implicare anche un percorso psicologico, che dovrà essere seguito comunque dal tuo Medico di riferimento.

come ogni patologia non mortale ma invalidante, a carattere cronico, l’accettazione e la convivenza sono atteggiamenti essenziali, con cui la paziente dovrà comunque scontrarsi, presto o tardi.

non esitare dunque a richiedere un aiuto psicologico, specie se sei in procinto di iniziare un lungo percorso terapeutico.

Qui trovi il tuo chirurgo plastico in centro a milano

Trova il tuo Chirurgo Plastico di riferimento presso lo studio Salus Mea in Via della Moscova, 60.

nello studio, modernamente attrezzato, puoi eseguire visite di Chirurgia Plastica e Medicina estetica, nonché trattamenti medico-estetici ambulatoriali, come:

nello studio, i Medici collaboratori effettuano anche piccoli interventi chirurgici ambulatoriali mini-invasivi, come:

lo studio Salus Mea è nel cuore di Milano, ed è facilmente raggiungibile con la Linea Metropolitana MM2 (Linea Verde) fermata Moscova.

se vuoi raggiungere lo studio in autovettura, ricorda che lo studio è nella Zona a Traffico Limitato di Milano (Area C), quindi ti servirà il pass (clicca qui per tutte le informazioni e per acquistarlo).

se vieni da fuori Milano in treno, puoi scendere alla stazione Milano Centrale o Porta Garibaldi, prendere la linea MM2 (Linea Verde), e scendere alla fermata Moscova.

Chirurgo Plastico in centro a Milano
La Chirurgia Plastica Mini Invasiva a Milano.
Bella, senza compromessi.

Contenuti sanitari scritti da umani
Tutti gli articoli sanitari presenti in questo sito sono stati scritti da Medici o informatori sanitari.
Le informazioni sanitarie sono date secondo i principi di scienza e coscienza, senza ausilio di algoritmi generativi.
Tutti gli articoli sanitari sono materiale originale ed attendibile, ma non sono intesi per sostituire una visita medica specialistica.
Nessun articolo è stato scritto, anche parzialmente, da un'intelligenza artificiale generativa.

Chirurgo Plastico in centro a Milano
Quindi ricorda che...
  • il lipedema è una patologia di origine verosimilmente genetica, che affligge esclusivamente le donne;
  • il lipedema si manifesta a partire dalla pubertà in poi, ipoteticamente per via dell'inizio della produzione ormonale della ragazza;
  • vi sono casi di lipedema manifestatosi anche in età adulta, anche dopo situazioni particolari (come il parto o una cura ormonale);
  • il lipedema è un accumulo di grasso abnorme e dismorfico, rigorosamente localizzato in punti specifici del corpo;
  • il lipedema deforma le naturali proprozioni del corpo della donna, rendendono spesso visivamente 'tagliato in due';
  • per la sua iper-localizzazione nella parte bassa del corpo della donna, spesso il lipedema è chiamato 'la malattia dei due corpi';
  • il lipedema non è obesità e né sovrappeso;
  • il lipedema di IV tipo può affliggere anche gli arti superiori della donna, ed è chiamato brachiolipedema;
  • dieta ed attività fisica hanno pochi risultati contro il lipedema, poiché gli adipociti che lo compongono reagiscono male al meccanismo della chetosi;
  • una dieta adeguata, equilibrata e variegata, possibilmente a basso contenuto di carboidrati, può aiutare a contenere l'aumento di volume del lipedema;
  • il lipedema è una condizione che può avere anche effetti piscologici sulla paziente, che potrebbero richiedere un adeguato aiuto psicologico;
  • allo stato attuale della medicina, non esiste una cura specifica per il lipedema, ma solo trattamenti sintomatici
Chirurgo Plastico a Milano

Quest'articolo è stato revisionato ed aggiornato dalla Dott.ssa Luisella Troyer il giorno:

lunedì 06 novembre, 2023

Lo Studio Medico Salus Mea è uno studio professionale medico gestito dalla Dott.ssa Luisella Troyer, Chirurgo Vascolare e Medico Estetico, con oltre trent'anni di esercizio dell'arte medica.

Lo studio si è perfezionato nella Chirurgia Ricostruttiva ed Estetica, nonché nella Senologia, sperimentando nuovi protocolli ricostruttivi per le pazienti oncologiche, che necessitavano di ricostruzione del seno menomato da un necessario intervento di rimozione tumorale.

L'obiettivo dei Chirurghi dello studio è, da sempre, garantire alle pazienti il minor disturbo e fastidio possibile nel post-operatorio, e per questo l'attività clinica si è particolarmente perfezionata nella Chirurgia mini-invasiva, che garantisce eccellenti risultati a fronte di un tempo di recupero veramente contenuto.

La Dott.ssa Luisella Troyer è inoltre uno dei primi Medici italiani ad aver riconosciuto l'esistenza del lipedema, la grave patologia genetica che affligge molte donne, adolescenti ed adulte.

I Chirurghi Plastici dello studio sono quindi esperti nella diagnosi e nella terapia chirurgica del lipedema, e nella Liposuzione a Zone Selettive: un tipo di liposuzione LRS (Lipedema Reduction Surgery) particolarmente indicato per asportare grandi quantità di grasso patologico, pur garantendo alla paziente la sicurezza dell'intervento e un tempo di recupero ridotto.

Quotidianamente, nell'ambulatorio di Milano in Via della Moscova 60, i Chirurghi Plastici dello studio Salus Mea eseguono piccoli interventi chirurgici di asportazione delle cisti (sebacee e tendinee), nonché di eradicazione dei tumori della pelle (basaliomi, spinaliomi e melanomi).

ti potrebbero interessare anche i seguenti contenuti:
Le pazienti dei nostri Chirurghi Plastici dicono:
Dentista d'eccellenza in centro a Milano
‟Ottimo trattamento cura dei dettagli spiegazioni certosine . Professionale e puntuale. Consiglio a tutti"
Mariabarbara
Dentista d'eccellenza in centro a Milano
‟Dottore molto attento all'aspetto psicologico del paziente soprattutto se il paziente ha delle problematiche serie di salute."
Margherita
Dentista d'eccellenza in centro a Milano
‟Bravissimo chirurgo e ottimo studio medico. Eseguito un lifting con lui e sono rimasta molto soddisfatta. Lo consiglio"
Elisabetta
Contattaci, e ti metteremo in contatto con i migliori Chirurghi Plastici di Milano,
per farti bella, senza dolore.
La Mini Chirurgia Plastica non invasiva a Milano.
* Compila il modulo, oppure chiama lo 348.96.89.650 *
Tutti i campi con * sono obbligatori

Questo modulo è sicuro e protetto contro i bot da Google ReCAPTCHA